Contenuto principale

Messaggio di avviso

Giovedì, 12 Marzo 2020 12:52

ITALIANI, STOP MA NON PER TUTTI

In conferenza stampa di ieri il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha annunciato la firma del nuovo DPCM con le misure adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza classificata “pandemia”.
Il decreto stabilisce la sospensione di attività commerciali al dettaglio fino al 25 marzo, a eccezione dei negozi che vendono generi alimentari e di prima necessità, ma anche delle attività che offrono servizi per la persona.
L'Italia adotta la strategia dello stop a moltissime categorie commerciali fino al 25 marzo, lasciando aperti i negozi di alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccai, edicole, benzinai, banche, negozi di casalinghi, mentre chiudono parrucchieri, centri estetici, barbieri, bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, con la possibilità concessa di fare consegne a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.
Ecco di seguito la lista completa dei negozi e delle attività commerciali che restano aperti, ma devono garantire la distanza di sicurezza di un metro tra le persone.