Stampa questa pagina
Giovedì, 06 Agosto 2020 10:05

Esercizio del diritto di voto e di eleggibilità alle elezioni comunali per i residenti concittadinanza di altro stato dell'unione

ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO E DI ELEGGIBILITÀ

ALLE ELEZIONI COMUNALI

per i cittadini dell’unione europea residenti nel Comune ma non

in possesso della cittadinanza italiana

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO Visto il Decreto Legislativo 12 aprile 1996, n. 197, con il quale viene recepita la direttiva comu-nitaria n. 94/80/CE del 19 dicembre 1994, che prevede l’elettorato attivo e passivo alle elezionicomunali e circoscrizionali per i cittadini dell’Unione europea residenti in uno Stato membro di cui non hanno la cittadinanza; rende noto che i cittadini di uno Stato membro dell’Unione, residenti nel Comune che intendono partecipare alle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale, devono presentare domanda di iscrizione al Commissario Straordinario nella apposita lista elettorale aggiunta che sarà istituita presso il Comune stesso.

Nella domanda – oltre all’indicazione del cognome, del nome, luogo e data di nascita  dovranno essere espressamente dichiarati:

a) la cittadinanza;
b) l’attuale residenza nonché l’indirizzo nello Stato di origine;
c) la richiesta di iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente nel Comune, sempreché non
siano già iscritti;
d) la richiesta di conseguente iscrizione nella lista elettorale aggiunta.


Alla domanda deve essere allegata una dichiarazione sostitutiva di un documento di identità valido, resa a norma del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, ovvero una fotocopia, del documento stesso.
La domanda dovrà essere presentata all’Ufficio elettorale comunale che, compiuta l’istruttoria necessaria a verificare l’assenza di cause ostative, provvederà alla iscrizione nelle liste aggiunte con la prima revisione dinamica utile.
L’iscrizione nelle liste elettorali aggiunte consente ai cittadini dell’Unione l’esercizio del diritto di voto per l’elezione del sindaco, del consiglio del Comune e della circoscrizione nelle cui liste sono iscritti, l’eleggibilità a consigliere e l’eventuale nomina a componente della giunta del Comune in cui sono eletti consigliere, con esclusione della carica di vice sindaco.
I cittadini dell’Unione, inclusi nell’apposita lista aggiunta, vi restano iscritti fino a quando non chiedano di essere cancellati o fino a che non siano cancellati d’ufficio.

In occasione di consultazioni per la elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale, la domanda di cui sopra deve essere presentata non oltre il quinto giorno successivo all’affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali, cioè entro martedì 11 agosto 2020 e l’iscrizione nelle liste elettorali aggiunte viene effettuata in sede di revisione disposta ai sensi dell’art. 32, quarto comma, del decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1967, n. 223, e successive modificazioni ed integrazioni.

Dalla Residenza municipale, lì 1 agosto 2020 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Dott.ssa Stefania Rodà

Articoli correlati (da tag)