Contenuto principale

Messaggio di avviso

Visualizza articoli per tag: coronavirus

        L'Azienda Sanitaria Locale Napoli 3 Sud, al fine di supportare le persone che in questo momento vivono più dramaticamente l'isolamento a domicilio, perchè affetti da coronavirus ed inoltre per i loro familiari e le persone che sono venute a contatto con positivi, ha organizzato un servizio telefonico per il sostegno a domicilio.

Per accedere bisogna chiamare al Numero Verde 800 936 630  

Il servizio è attivo dalle ore 8:00 alle ore 20:00 sette giorni su sette.

Al numero verda risponderà una centrale operativa e successivamente ala richiesta sarà immessa in una piattaforma informatica, in cui si distinguerà la chiamata.

Le problematiche affrontate saranno:

Tasto n°1 Problematiche sociali 

  • Una squadra di assistenti sociali farà la presa in carico e sarà impegnata in rete con i servizi sociali degli Enti locali ed uffici di Piano Sociali, competenti per residenza.

Tasto n° 2 Richieste di supporto psicologico a distanza

  • una squadra di psicologi sarà impegnata a contattare personalmente i richiedenti.

 

 

 

 

Pubblicato in Avvisi dal Comune
Sabato, 04 Aprile 2020 17:14

Emergenza Corona Virus

 

Sezione dedicata alla raccolta delle pubblicazione da parte del Comune sul Corona virus

  

 


 

 

 

Pubblicato in Amministrazione

AVVISO ALLA CITTADINANZA
RACCOLTA E DISTRIBUZIONE DI GENERI ALIMENTARI E BENI DI PRIMA NECESSITÀ
A BENEFICIO DI NUCLEI FAMILIARI IN STATO DI BISOGNO
- CONTO CORRENTE DEDICATO PER EVENTUALI DONAZIONI


La crescente volontà dei cittadini Anastasiani di contribuire alla raccolta ed alla distribuzione di generi alimentari e beni di prima necessità a beneficio dei nuclei familiari in stato di bisogno, oltre ad esprimerne l'encomiabile spirito di solidarietà e di coesione, rappresenta una iniziativa utile a
fronteggiare gli inevitabili effetti depressivi della sospensione delle attività produttive, artigianali e commerciali disposte con il d.P.C.M. 22 marzo 2020.


Il protrarsi dell'emergenza epidemiologica impone, tuttavia, di coniugare tali interventi di sostegno alle misure di contenimento sanitario in atto. E' necessario, pertanto, che chiunque intenda promuovere iniziative di raccolta di generi alimentari, farmaci e beni di prima necessità comunque finalizzati alla distribuzione alle fasce più bisognose della popolazione prenda preventivamente contatti con il Centro operativo comunale attivo presso il Comando di Polizia Municipale di Viale Europa, al fine di concordare le modalità di consegna ai singoli beneficiari attraverso il personale a ciò preposto delle associazioni di volontariato.

Le utenze telefoniche da contattare sono: 081/8930717-8972837 Si prega di voler osservare scrupolosamente quanto stabilito.

Si avvisa, inoltre, che il Comune di Sant'Anastasia ha attivato un conto corrente bancario sul quale far confluire eventuali donazioni da destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare, ai sensi dell'art. 2, comma 3, dell'Ordinanza n. 658/2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile.

Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico intestato al Comune di Sant'Anastasia, utilizzando le seguenti coordinate bancarie: BPER banca, filiale di Via Arco, Sant'Anastasia - IBAN: IT86 D05387 4019 000000 320 4570 BIC (CODICE SWIFT): BPMOIT22XXX

Sant'Anastasia, 4 aprile 2020

II Commissario Straordinario

dott.ssa Stefania Rodà

Pubblicato in News dal Comune

Il Comune di Sant’Anastasia, ai sensi dell’art. 2, comma 4, OdCPC n. 658 del 29/3/2020, è autorizzato all’acquisizione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale.

Gli esercizi commerciali di vendita di generi alimentari e di prodotti di prima necessità, quali supermercati, alimentari, parafarmacie, farmacie, potranno presentare apposita istanza per essere inseriti nel suddetto elenco.

Tale manifestazione di interesse dovrà pervenire entro le ore 12:00 di venerdì 3 aprile 2020, con PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e dovrà contenere la ragione sociale, la partita IVA, la tipologia di prodotti venduti, un recapito telefonico fisso, il nominativo e il numero di cellulare di un referente per la formalizzazione dei relativi atti.

La suddetta manifestazione di interesse dovrà contenere l’impegno a non applicare alcuna condizione; l’impegno a non richiedere un importo minimo da spendere in contanti; l’impegno a non applicare alcuna riduzione percentuale.

Nella manifestazione di interesse, gli esercizi potranno dichiarare la propria disponibilità a costituire e riconoscere, in aggiunta al valore nominale del buono spesa o titolo analogo, un fondo di solidarietà, sotto forma di donazione, pari ad almeno il 5% del valore del buono stesso.

Eventuali informazioni potranno essere richieste al numero 081 8930209 dalle ore 9:00 alle ore 12:00 fino alla data di scadenza del presente avviso.

Sant’Anastasia, 30/3/2020

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLITICHE SOCIALI

Dott. Pacifico Capolongo

 

Pubblicato in News dal Comune
Etichettato sotto

Si rende noto che sono in corso le attività di regolamentazione per l'emissione dei "buoni di solidarietà alimentare"

sarà cura di questo Ente comunicare attraverso il portale del Comune di Sant'anastasia e/o altri mezzi di comunicazione l'avvio della procedura per l'erogazione del contrinuto.

SI PREGA LA CITTADINANZA DI NON RECARSI PRESSO GLI UFFICI COMUNALI E/O CAF, PER NON RITARDARE GLI ADEMPIMENTI

Pubblicato in News dal Comune

Il Comune rende noto che per domani 28 marzo 2020  e stato programmato il quarto intervento di sanificazione dalle ore 8:30 alle 11:30 circa.

Pubblicato in News dal Comune
Etichettato sotto

E’ programmato per mercoledì 25 marzo il terzo intervento straordinario, fatto a macchia di leopardo, di sanificazione delle strade del centro urbano non trattate nei precedenti interventi, con inizio alle ore 13:00 e fine alle ore 16:00 circa.

Il Responsabile del Servizio Ambiente ing. Antonio Cantalupo ha firmato questa mattina la disposizione che va ad integrare il primo intervento fatto già nelle strade centrali del paese.

L’intervento sarà attuato da un mezzo specifico per detta attività, con due uomini, un autista ed un operatore a terra con la freccia.

Non sono esclusi altri interventi nei prossimi giorni, ma il tutto va fatto seguendo o tenendo in debita considerazione le indicazioni dell'Istituto Superiore della Sanità (ISS).

Secondo il parere dell'ISS, infatti, e le raccomandazioni poste all’attenzione dei Comuni nel 18 marso scorso, l’invito è quello di ricorrere alle sanificazioni di strade, marciapiedi e piazze con interventi non frequenti e non invasivi al fine di evitare effetti controproducenti e nocivi per l’ambiente e le falde acquifere, nonché per gli stessi operatori. Stante l’alto potere inquinante dell’agente utilizzato (ipoclorito di sodio a basse percentuali) per le sanificazioni nel caso di tutela della salute pubblica, non è consigliabile, secondo l’ISS, un suo utilizzo frequente, ma limitato ad interventi straordinari e come integrazione e non sostituzione delle modalità con cui normalmente si provvede alla pulizia stradale.

Tutti i cittadini di Sant'Anastasia sono esortati a collaborare, evitare passeggiate, evitare di entrare in contatto diretto con le persone, evitare di sostare nelle piazze e restare a casa con i propri familiari.

 

Pubblicato in Avvisi dal Comune
Sabato, 21 Marzo 2020 20:23

569° PELLEGRINAGGIO DEL LUNEDI IN ALBIS

Il Santuario dal 1° al 20 di aprile resterà chiuso e il 569° Pellegrinaggio del Lunedì in Albis a Madonna dell’Arco non si farà.
Preoccupano i possibili contagi, prevale la scelta di evitare contatti tra persone e tutelare così la salute delle centinaia e centinaia di persone grandi e piccole, che nel Lunedì in Albis solitamente affollano Sant’Anastasia e Madonna dell’Arco, facendo registrare presenze eccezionali.
Il Commissario Straordinario, Stefania Rodà, ha trovato pieno accordo con i Padri Domenicani di Madonna dell’Arco, ed insieme hanno condiviso la necessità di tenere chiuso il Santuario, come spiega di seguito:
“La gravissima epidemia che ormai da mesi affligge il mondo intero – scrive il Commissario Stefania Rodà - ha imposto una rigida riflessione delle Autorità Civili ed Ecclesiastiche anche sulla necessità di evitare qualunque tipo di celebrazione e manifestazione religiosa per contenere la diffusione del contagio.
Pertanto, nell'approssimarsi delle Festività Pasquali, tutta la comunità di fedeli e devoti alla Madonna dell'Arco è vivamente invitata a non recarsi al Santuario, che in quei giorni rimarrà chiuso.
“Ciascuno ha il dovere di fare la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica”: è questo l'invito rivolto dal Sommo Pontefice a tutti i fedeli nel rispetto del divieto di ogni tipo di assembramento e manifestazione imposto dalle norme nazionali e regionali.
Nella piena consapevolezza della rilevanza che assume tale pellegrinaggio per i devoti, ma, altresì, dell'esigenza primaria di tutelare la salute degli stessi fedeli e dell'intera popolazione di Sant'Anastasia, è stata condivisa con il Rettore la necessità di tenere chiuso il Santuario dal 1° al 20 di aprile.
Un assembramento anche minimo di persone potrebbe avere conseguenze estremamente gravi in termini di diffusione del contagio, trasformando un momento comune di preghiera in un pericolosissimo veicolo di infezione pubblica.
Si confida nella condivisione di questo messaggio, nel rispetto delle norme che impongono di restare presso le proprie abitazioni ed uscire esclusivamente in caso di necessità".

Pubblicato in News dal Comune
Etichettato sotto
Martedì, 17 Marzo 2020 18:06

Nessun focolaio del virus in paese

COMUNICATO STAMPA

 

In data odierna si è appreso della positività di un altro cittadino anastasiano di cui, per rispetto della riservatezza dei dati personali, si omette il nome.

Si è appreso che si tratta di una persona anziana in ricovero da circa 15 giorni per malattia pregressa.

Anche in questo caso le autorità sanitarie escludono che si tratti di un focolaio autonomo in città, propendendo piuttosto per l’ipotesi del contagio esterno.

Ciononostante il Comune, in attesa delle disposizioni del Dipartimento di prevenzione in relazione alla eventuale quarantena dei familiari della persona contagiata, sta valutando ulteriori iniziative per prevenire la diffusione dell’epidemia, quali una seconda sanificazione delle strade e sollecitare un intervento di igienizzazione dell'edificio in cui abita la persona attualmente ricoverata.

Atteso che nei giorni scorsi è stato necessario denunciare un cittadino sorpreso in strada senza alcuna valida giustificazione, si raccomanda di attenersi scrupolosamente a tutte le disposizioni cautelative finora diramate dagli organi governativi e regionali, evitando di uscire da casa ove non sia strettamente necessario.

In proposito si rammenta che il personale volontario della protezione civile, che fa parte del centro operativo comunale, effettua un servizio di consegna a domicilio di medicinali su richiesta; a tal fine occorre contattare dalle ore 13.00 alle ore 14.00 dal lunedì al sabato uno dei seguenti recapiti telefonici: 351 2916544 / 351 1306678.

Per qualsiasi altra necessità è possibile rivolgersi alla Polizia Municipale al n. 081 8972837

Sant’Anastasia, 17 marzo 2020

 

                                                                                                                    Il Commissario Straordinario

Stefania Rodà

Pubblicato in News dal Comune
Etichettato sotto

Il Commissario Straordinario, Stefania Rodá, ha disposto la chiusura al pubblico del Centro di Raccolta Comunale di via Petrarca.
L'isola ecologica, come è noto, è divenuta punto di riferimento per la cittadinanza che conferisce direttamente varie tipologie di rifiuti.
In questo periodo in cui è richiesta alla popolazione di non uscire o uscire il meno possibile dalla propria abitazione, è opportuno evitare ogni spostamento delle persone nel territorio per contribuire ad evitare la diffusione di contagi. L'ordinanza, pertanto, chiude temporaneamente al pubblico l'isola ecologica, assicurando la raccolta differenziata.

Pubblicato in Avvisi dal Comune
Pagina 1 di 3